Il linciaggio di New Orleans

Quando gli immigrati eravamo noi

Alla fine del 19esimo secolo, nel pieno dell’avvio dello sviluppo capitalistico, gli Stati Uniti aprirono le porte all’immigrazione. I  costi delle navi per l’America erano inferiori a quelli dei treni per l’Europa, così diversi milioni di italiani scelsero di attraversare l’Oceano per cercare fortuna nel nuovo mondo, lasciandosi alle spalle la devastazione delle guerre per l’unità d’Italia e la grave crisi agraria che aveva affamato il meridione.

Una delle mete più popolari fu New Orleans, che aveva collegamenti con navi a vapore da Palermo e dove già in precedenza immigrati italiani avevano stabilito una piccola comunità che risaliva all’era francese.

Mentre il numero di cittadini italiani andava aumentando nella città americana, furono istituiti caratteristici club sociali e organizzazioni di beneficenza italiane. Queste organizzazioni erano spesso collegate a specifiche regioni dell’Italia con lo scopo di preservare i costumi tra i loro membri ed aiutare i nuovi arrivati fornendo loro una rete di supporto. Diversi si stabilirono in appartamenti malmessi del quartiere francese, che venne allora soprannominato “Little Italy”.clip_image002

Nel 1905 quasi la metà della popolazione del Quartiere Francese era di origine italiana o apparteneva alla seconda generazione. La presenza degli italiani continuava ad accrescersi ed in egual misura aumentava la necessità di ricevere sostegno e protezione. Famiglie clandestine e piccole lobby comunitarie andarono consolidando il loro potere imbastito con il malaffare, portando alla ribalta i primi gruppi mafiosi della storia degli Stati Uniti.

Il clima a New Orleans si fece sempre più ostile: gli italiani vennero accolti con crescente discriminazione e sospetto dai locali. Una forte tensione si instaurò in particolare tra italiani e Irlandesi, che erano arrivati nella città decina di anni prima ed erano maggiormente integrati.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...