Pet therapy

Chi ama gli animali è consapevole di come, stando a contatto con essi, ci si possa rilassare dagli stress, e a far aprire il proprio corpo tramite la relazione con un un altro essere vivente. Anche le persone in situazione di handicap a contatto con animali riescono ad aprirsi al meglio ed aprire un nuovo canale di comunicazpet_dog2ione con il mondo esterno, riuscendo talvolta, nel caso di persone autistiche o depresse, dal loro isolamento psicologico.

La PET THERAPY. Si tratta di una terapia che integra e rafforza le tradizionali terapie e può essere utilizzata su persone affette da differenti patologie con obbiettivi di miglioramento comportamentale, fisico, cognitivo, psicosociale e psicologico-emotivo. La presenza di un animale permette in molti casi di consolidare un rapporto emotivo e , tramite questo rapporto, stabilire sia un canale di comunicazione sia stimolare la partecipazione attiva.
Alcuni studi hanno dimostrato risultati soddisfacenti nel trattamento della schizofrenia, ansia e insonnia.
La graduatoria degli animali utilizzati vede in cima il cane, il migliore amico dell’uomo, e a seguire gatti, criceti e conigli, cavalli, pappagalli, pesci d’acquario e delfini. A chiudere la classifica, una serie di animali di fattoria come asini, capre e mucche.